Ultimi Articoli

Balouza, dolce budino di latte profumato

14 Novembre 2010 di marinagalatioto
Balouza, dolce budino di latte profumato

La Balouza è un dolce tipico egiziano e libanese, viene fatto con farina di mais e latte e profumato con acqua di fiori d’arancio o rose. L’aggiunta delle mandorle spellate o eventualmente dei pinoli dà un gusto pieno alla ricetta. Viene servita in bicchieri o ciotoline in vetro e guarnita con pinoli o mandorle tritate. La preparazione è molto semplice ci vogliono quaranta minuti tra questa e la cottura. è un dolce dal gusto delicato, perfetto dopo una cena o un pranzo inoltre è un dolce internazionale che vi permetterà di proporre ai vostri ospiti qualcosa di diverso dal solito.Continua a leggere

Biscotti al burro di arachidi

13 Novembre 2010 di marinagalatioto
Biscotti al burro di arachidi

Il burro di arachidi non è un ingrediente che nel nostro paese utilizziamo tantissimo, ma è qualcosa cui gli americani non possono fare a meno. Se non in ogni film, ma quasi, si vede qualcuno che lo tira fuori dal frigorifero e lo spalma sul pane. Bisogna dire che, in mancanza d’altro, ovvero quando si ha il frigorifero vuoto e non si sa proprio cosa mangiare, il burro di arachidi diventa valido sostituto di una cena perchè è veramente molto nutriente. Cosa vi propongo con questa ricetta? Dei deliziosi biscotti al burro di arachidi e cioccolato bianco, perfetti per la merenda, la colazione, ma anche per le feste natalizie che si avvicinano. Se vengono conservati in una scatola di latta, o ermetica, durano per diversi giorni. Se vi incuriosisce l’idea di biscotti al burro di arachidi, provateli!Continua a leggere

Un passepartout per natale, la crema ganache montata di Maurizio Santin

13 Novembre 2010 di Ishtar
Un passepartout per natale, la crema ganache montata di Maurizio Santin

Pensando al natale mi vengono in mente tanti dolci golosi, panettoni farciti, rotoli, torte, biscotti, cupcakes. Tutti dolci che hanno come punto in comune una farcitura di crema. Proprio per questo motivo ho pensato di proporvi la ricetta della crema ganache montata di un maestro in fatto di pasticceria, il grande Maurizio Santin. La crema ganache è la crema che preferisco in assoluto: innanzitutto è completamente a base di cioccolato, e già solo questo punto per me sarebbe sufficiente, inoltre è versatile, la si può lasciare più o meno consistente a seconda che serva per la copertura di un dolce o per la sua farcitura, è facile da preparare, ha una consistenza soffice che si scioglie in bocca ed infine si può aromatizzare a scelta, vaniglia, arancia, mandorla, caffè. Dulcis in fundo la si può preparare con il tipo di cioccolato preferito: fondente, al latte e addirittura bianco. A volte capita che dopo aver preparato una torta od un rotolo non sappia come farcirlo, bene la crema ganache è venuta più volte in mio soccorso. Ed anche adesso che ci avviciniamo ad un periodo ricco di feste e di occasioni speciali, potrete utilizzarla ad esempio per farcire pandori e panettoni o biscotti preparati per natale.Continua a leggere

Il tronchetto al torrone per un dolce natale 2010

12 Novembre 2010 di Ishtar
Il tronchetto al torrone per un dolce natale 2010

Un altro dolce strettamente natalizio oggi, il tronchetto al torrone ricoperto di crema ganache. Si tratta di un dolce libidinoso dal sapore eccezionale. Un incontro di pan di spagna, torrone e cioccolato per un’armonia di sapori idilliaca. Il rotolo è così composto: una base di pan di spagna che andrà cotta dentro una teglia rettangolare, un farcitura di panna montata mista a torrone sbriciolato, ed infine una crema ganache a base di cioccolato fondente, al latte e panna. Sicuramente non un dolce leggero, ma di gran golosità, quella senz’altro. Direi che si tratta di una variante al solito tronchetto molto appetitosa da proporre in questo natale 2010. Ma come si prepara il tronchetto al torrone? Innanzitutto si parte dalla base procedendo come per la preparazione di un normale pan di spagna, montando gli albumi a parte ed i tuorli con lo zucchero in un’altra ciotola. Unendo a questo punto la farina setacciata insieme alla vanillina ed infine gli albumi montati a neve molto delicatamente. Il ripieno invece è molto più semplice da preparare, si dovrà solo montare la panna ed aggiungere il torrone sbriciolato. Infine la parte che preferisco (perchè vado di assaggio in ogni momento), la preparazione della crema ganache. La crema prevista in questa ricetta non è solo a base di panna e di cioccolato fondente, ma anche di cioccolato al latte, che preferisco come sapore. Anche in questo caso la semplicità la fa da padrona.Continua a leggere

Pangiallo al cioccolato fondente

12 Novembre 2010 di marinagalatioto
Pangiallo al cioccolato fondente

Il pangiallo è un dolce tipico del Lazio. Viene fatto con tanti ingredienti dai sapori diversi che, messi insieme, danno vita a questo dolce un sapore davvero unico. In pratica dovete fare un impasto con la farina e la frutta secca, cui vanno aggiunte arancia, limone e miele, ma è senza uova per cui chi fosse allergico qui va sul sicuro. Farina e frutta vengono amalgamati tra lor grazie al miele. Il pangiallo viene anche chiamato panpepato ed era una ricetta che veniva generalmente preparata per il periodo natalizio e grazie alla sua composizione di ingredienti che non deperivano, questo dolce durava fino a Pasqua. Eccovi la ricetta. Tenete presente che è di difficoltà media. Ci vuole poco più di un’ora ed è un ottimo dolce di frutta secca, cioccolato e miele con un alto potere nutritivo. Li potete conservare per dodici mesi in carta pergamena.Continua a leggere

Cupcake al pistacchio con glassa semplice allo zucchero

11 Novembre 2010 di Claudia
Cupcake al pistacchio con glassa semplice allo zucchero

Ecco dei cupcake veramente speciali. Innanzi tutto deve piacervi il pistacchio e per quanto mi riguarda sono una vera e propria estimatrice, considerando che mi piacciono molto i pistacchi da spiluccare in ogni occasione e sono un’accesa sostenitrice del gelato al pistacchio, ma quello buono in cui si distingue nettamente il sapore del pistacchio! Per questi cupcake devo però darvi qualche indicazione in più visto che la ricetta originale prevede che siano farciti e quindi tagliati a metà. Innanzi tutto non utilizzate i pirottini, come descritto in ricetta ungete bene e infarinate direttamente gli stampini e utilizzerete i pirottini solo quando i cupcake saranno farciti e nappati, e la glassa sarà asciutta. Per la farcitura utilizzate la crema di burro alla vaniglia, che trovate all’interno di questa ricetta di cupcake. Una volta pronta vi basterà tagliare a metà i cupcake e aprirli, spalmare 1/2 cucchiaino di crema sulla metà inferiore,  infine richiuderli, a questo punto procederete con la decorazione.Continua a leggere

Ancora un classico per natale 2010, il pandoro delle sorelle Simili

11 Novembre 2010 di Ishtar
Ancora un classico per natale 2010, il pandoro delle sorelle Simili

Ancora un classico, come avrete letto nel titolo, oggi è la volta del pandoro, il mio dolce natalizio preferito. E scegliendo di parlare di pandoro non potevo che proporvi una ricetta d’autore, anzi di autrici! Si tratta delle celebri sorelle Simili, le cui ricette sono sempre, e dico sempre, una garanzia. La ricetta del pandoro in questione infatti, e non potrebbe essere altrimenti, è curata nei minimi dettagli, nelle dosi e nei passaggi. Dovrete armarvi di tanta pazienza, ma non vi costerà nulla dato che il risultato sarà ottimo. Un pandoro con tutti i crismi, ancora più buono e goloso di qualsiasi altro possiate acquistare. Se quindi siete in procinto di mettervi a sperimentare per il natale 2010, questa è la ricetta perfetta per iniziare. Vi aspettano grandi soddisfazioni. Innanzitutto dovrete procurarvi lo stampo, non dovrebbe essere difficile trovarlo in questo periodo dato che tutti i super ed i negozi in generale si stanno attrezzando per natale. Fatto questo mettetevi all’opera: farina manitoba, zucchero, uova, burro e pochi altri ingredienti per la creazione del nostro pandoro casalingo. La sua preparazione prevede tre fasi, la prima, la preparazione del lievitino con il lievito di birra, dell’acqua tiepida, poca farina, un cucchiaio di zucchero ed un tuorlo. Verrà fuori un impasto molto liquido che dovrà essere messo a livitare fino al suo raddoppio. Trascorso il tempo il lievitino dovrà essere impastato dapprima con una parte degli altri ingredienti e, dopo 45 minuti, con la restante, dovrà subire una serie di lievitazioni come spiegato dettagliatamente nel procedimento della ricetta.Continua a leggere

Biscotti alla scorza d’arancio e spezie

11 Novembre 2010 di marinagalatioto
Biscotti alla scorza d’arancio e spezie

Ancora biscotti! Questi piccoli dolcetti possono essere preparati in mille modi e anche essere conservati in scatole di latta per più giorni. I biscotti secchi se vogliamo sono più adatti alla colazione, mentre quelli canditi, arricchiti di spezie, frutta e aromi, come questi, sono sicuramente più adatti al classico tè delle cinque oppure come dopo cena, gustati insieme ad un buon bicchiere di vino. I biscotti alla scorza d’arancio sono arricchiti con cannella e noce moscate, ma anche con mandorle tritate. Prima di mangiarli fateli riposare in una scatola di latta posti a strati per una settimana. Ecco a voi la ricetta che non prevede l’uso di latte o derivati.Continua a leggere

Cheesecake
Torte Decorate
Biscotti