Cioccolata calda, ecco quali sono le tradizioni natalizie

 
Daniele Pace
19 Dicembre 2019
Commenta

Quando si parla di cioccolata calda, si fa riferimento ad una di quelle bevande che si sono maggiormente diffuse nel corso dei decenni ed è particolarmente apprezzata e amata durante il periodo invernale, e più specialmente nelle festività natalizie, in ogni parte del mondo.

bevande, cioccolata,zenzero

Cioccolata calda, la tradizione di Maya e Aztechi

Dal momento in cui la pianta di cacao è sbarcata nel Vecchio Continente, ecco questa bevanda che, in origine, venne realizzata da parte dei vari popoli di stampo precolombiano, come Aztechi e Maya, venne apprezzata fin da subito. A quell’epoca, però, era considerata solamente una bevanda per chi apparteneva ad un determinato ceto sociale, mentre oggi, per fortuna chiaramente, le cose sono cambiate ed è a disposizione di tutti. In origine, la ricetta della cioccolata calda è stata resa decisamente più semplice in confronto al passato, dove invece venivano impiegati anche altri componenti, come spezie, vino e acqua. Al giorno d’oggi, invece, si prepara con il latte e con l’aggiunto di zucchero o panna montata, ma anche da ulteriori sapori specifici.

Come detto, la cioccolata calda viene considerata da tantissime famiglie come una delle tradizioni più amate e rispettate per il natale. Capita molto di frequente di vedere delle complete famiglie che si ritrovano a parlare di fronte ad una fumante e bollente tazza di cioccolata calda. In alcuni Paesi, la tradizione voleva che venisse servita al posto del cenone a base di piatti tipici, come se fosse un vero e proprio pasto unico. Siccome anni e anni or sono, la cioccolata costava veramente tanto, era uno di quegli sfizi che ci si poteva togliere esclusivamente nel corso del Natale.

In Inghilterra si fa riferimento sia a hot chocolate che a hot cocoa, mentre in Italia viene utilizzato semplicemente il termine cioccolata. Per capire la differenza dobbiamo analizzare tutte e due le versioni in questione. All’interno della versione hot chocolate, è interessante notare come sia il cioccolato in barrette che viene fatto sciogliere e non la polvere di cacao. Nella hot chocolate, quindi, ci sarà un sapore nettamente più dolce e una densità più alta, proprio per via della presenza del burro di cacao

Un gran numero di scoperte archeologiche hanno messo in evidenza come le bevande a base di cacao erano diffuse già prima del 1900 aC. Interessante anche la ricetta che veniva utilizzata da parte delle popolazioni Maya, che prima mescolavano e poi macinavano contemporaneamente le fave di cacao con i grani di mais, l’acqua e il peperoncino. Tale miscela dalla consistenza acquosa veniva consumata calda, mentre gli Aztechi la bevevano sempre fredda.

Commenta!

Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

Articoli Correlati
Siamo spiacenti ma al momento non esistono articoli correlati per Cioccolata calda, ecco quali sono le tradizioni natalizie.