Gelato, si impennano i consumi in Italia

 
Fabiana R.
11 giugno 2018
Commenta

Con l’arrivo del caldo è boom di consumi di gelato: fra coni e coppette gli italiani non sanno più veramente chi scegliere, ma la passione arriva da lontano considerando che l’Italia è il primo produttore dell’Unione Europea con ben 595 milioni di litri di gelato messi sul mercato.

gelato

Questo è quando conferma la Coldiretti citando i dati  Eurostat che fotografano un successo interessante dovuto anche alla destagionalizzazione dei consumi visti i cambiamenti climatici in atto, ma anche in relazione al fatto che il gelato viene spesso e volentieri visto come pasto alternativo in città durante le pause di lavoro o come coccola relax in vacanza. 

I dati confermano che al primo posto della classifica di conferma ancora una volta il gelato artigianale e soprattutto nei gusti storici, ma le gelaterie tendono ad adeguarsi e scelgono di offrire soprattutto gusti speciali della casa rivolti a target di consumatori estremamente diversi. Si cerca allora di accontentare il consumatore tradizionale, quello esterofilo, chi sta sempre a dieta, ma anche chi sceglie solo i prodotti a chilometro zero privilegiando frutta di stagione. Gli italiani poi sono estremamente golosi di gelato tanto da consumarne circa  6 chili all’anno pro capite e l’Italia si mette al passo con la produzione conquistando la vetta della produzione del mercato Ue e superando anche la Germania che ha detenuto il record nel corso degli ultimi 20 anni. Adesso la Germania è ferma 515 milioni di litri (16%) seguita dalla Francia a 454 milioni (14%), dalla  Spagna con 301 milioni di litri e dalla Polonia con 264 milioni di litri.

 

photo credits | thinkstock

Categorie: Gelati
Tags: , ,

Commenta!

Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

Articoli Correlati
Siamo spiacenti ma al momento non esistono articoli correlati per Gelato, si impennano i consumi in Italia.