Decorazioni per natale 2010, il cioccolato plastico

 

10 dicembre 2010
0 commenti

Dopo la pasta di zucchero ed il marshmallow fondant non potevamo non parlare del cioccolato plastico, un altro elemento ideale per la decorazione delle nostre torte e dei nostri dolci natalizi. Il cioccolato plastico è semplicissimo da preparare e facilmente modellabile, si conserva avvolto da pellicola trasparente, e, utilizzando il cioccolato bianco, si può anche colorare. Il cioccolato plastico può essere utilizzato per la creazione di decorazioni tipo fiori, fiocchi, animaletti, ma anche babbi natale e soggetti natalizi, e tutto quello che vi suggerisce la fantasia.

Solitamente la ricetta per la preparazione del cioccolato plastico  prevede la presenza del glucosio. Non trovandolo così facilmente, ho optato per una versione della ricetta con al suo posto, il miele. Per ottenere il cioccolato plastico vi servirà una tavoletta di cioccolato nero di ottima qualità, un cucchiaio di acqua, un cucchiaio di miele e zucchero a velo quanto basta. Si procede così: si fonde la cioccolata a bagnomaria, si aggiungono subito dopo sia l’acqua che il miele e si mescola energicamente. Si versa il composto ottenuto su un piano di lavoro preferibilmente di marmo. E si inizia a sbattere sul piano un paio di volte in modo che si raffreddi e compatti.

Cioccolato plastico





100 gr. cioccolato nero di ottima qualità | 1 cucchiaio acqua | 1 cucchiaio miele | q.b. zucchero a velo
Sciogliere la cioccolata a bagnomaria, aggiungere, togliendo la pentola dal fuoco, l'acqua ed il miele.
Mescolare bene e trasferire su un piano di marmo. Sbattere più volte il composto sul piano ed aggiungere dello zucchero a velo in modo che sia possibile lavorarlo.
Ottenere un composto facilmente modellabile ed utilizzare o conservare avvolto in pellicola trasparente.

Si aggiunge dello zucchero a velo in modo che si possa lavorare la cioccolata e si stende o si utilizza a seconda dell’utilizzo che se ne intenda fare. Ad esempio, se scegliamo di creare delle roselline, allora sarà bene stendere, eventualmente con l’aiuto della macchina per stirare la pasta fresca, il cioccolato plastico in una sfoglia sottile, altrimenti si può modellare a piacere con le mani.

Articoli Correlati
YARPP
Dolci per natale 2010, il pudding di panettone

Dolci per natale 2010, il pudding di panettone

Con il termine pudding si intendono diversi tipi di preparazioni inglesi, quello di cui vorrei parlarvi oggi è una sorta di pasticcio dolce che di solito che si prepara a […]

Dolcetti per natale 2010, le mincepies, ovvero le tortine di frutta speziata

Dolcetti per natale 2010, le mincepies, ovvero le tortine di frutta speziata

A dir la verità non le conoscevo fino a qualche mese fa, poi per caso mi sono imbattuta in un sito dedicato all’Irlanda e queste tortine venivano citate come dei […]

Biscotti al cioccolato per natale 2010, i thumbprint

Biscotti al cioccolato per natale 2010, i thumbprint

In giro per la rete sono più comunemente noti come i biscotti al cioccolato migliori del mondo, e, secondo me, lo sono davvero. Quando ho visto per la prima volta […]

Il tronchetto al torrone per un dolce natale 2010

Il tronchetto al torrone per un dolce natale 2010

Un altro dolce strettamente natalizio oggi, il tronchetto al torrone ricoperto di crema ganache. Si tratta di un dolce libidinoso dal sapore eccezionale. Un incontro di pan di spagna, torrone […]

Ancora un classico per natale 2010, il pandoro delle sorelle Simili

Ancora un classico per natale 2010, il pandoro delle sorelle Simili

Ancora un classico, come avrete letto nel titolo, oggi è la volta del pandoro, il mio dolce natalizio preferito. E scegliendo di parlare di pandoro non potevo che proporvi una […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento