I financier francesi, ma non chiamateli muffin

 

15 aprile 2012
0 commenti

financier francesi non chiamateli muffin

All’apparenza vi do ragione, potrebbero sembrare dei muffin. Ma già al primo assaggio vi renderete conto che con i famosi dolcetti di origine americana non hanno niente in comune, a parte la forma. I financier, che, per chi non li conoscesse sono dei dolcetti francesi, costituiscono un classico della pasticceria d’oltralpe e devono il loro nome al quartiere finanziario, appunto, nel quale sono nati. Come dicevo sapore e consistenza sono molto diversi da come sarebbe normale immaginarseli.

Financier





125 gr. farina di mandorle | 125 gr. zucchero | 80 gr. burro | 2 albumi | 1 pizzico sale | 1 cucchiaio farina 00
Versare il burro in un pentolino e farlo sciogliere a fiamma bassa fino a quando non assume un colore leggermente scuro.
In una ciotola a parte mescolare la farina di mandorle con lo zucchero ed unire gli albumi, Mescolare con un cucchiaio.
Aggiungere la farina 00 e il burro intiepidito. Amalgamare bene e versare l'impasto negli stampini appositi. In mancanza di quelli rettangolari andranno bene quelli da muffin.
Cuocere in forno caldo a 180 C° per 15 minuti. Decorare con un lampone.

[photo courtesy of Thinkstock]

financier francesi non chiamateli muffin

Si preparano con farina di mandorle, albumi e burro. In particolare quest’ultimo andrebbe fatto sciogliere in padella fino al momento in cui diventa di colore leggermente bruno ed assume un sapore particolare che ricorda vagamente quello delle nocciole, ma se non avete dimestichezza, per evitare di bruciarlo irrimediabilmente fondetelo come al solito. Nella versione originale vengono preparati in stampini rettangolari così che si presentano come dei piccoli lingotti che, originariamente, venivano serviti ai finanzieri.

Io li ho preparati versandoli negli stampini classici per i muffin e li ho decorati con un lampone sopra ognuno, ma nulla vi vieta di inserirli dentro l’impasto esercitando una leggera pressione per farli penetrare bene. Una volta cotti potete spolverarli con abbondante zucchero a velo e servirli da soli o accompagnati da lamponi freschi.

Commenta!

Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

Articoli Correlati
Panettone Americano: Angel Food Cake

Panettone Americano: Angel Food Cake

Il Panettone Americano, noto anche come Angel Food Cake, o semplicemente Angel Cake è un dolce tipico degli Stati Uniti del Sud. In America non viene preparato come dolce tradizionale […]

Muffin integrali alle gocce di cioccolato

Muffin integrali alle gocce di cioccolato

Questa ricetta per i muffin integrali alle gocce di cioccolato si colloca esattamente tra il classico e il nuovo. Parliamo di classico per le gocce di cioccolato, infatti quando si […]

Amaretti con il bimby

Amaretti con il bimby

L’amaretto, dolcetto croccante dal particolare gusto dolceamaro e stuzzicante, è una specialità da forno decisamente versatile, non per nulla lo ritroviamo protagonista di svariate torte – quella al cacao senza […]

Ancora biscotti per natale, i ricciarelli

Ancora biscotti per natale, i ricciarelli

Sicuramente non sarà la ricetta originale, ma questi ricciarelli sono talmente buoni che si potrà chiudere un occhio. Si tratta di golosissimi biscotti originari della città di Siena che gli […]

Muffin formaggio e cioccolato

Muffin formaggio e cioccolato

Una combianzione tra cupcake, cheesecake e cioccolato…i muffin formaggio e cioccolato!! Deliziosi, gustosi e ideali a colazione immersi in una tazza di latte questi muffin sono veramente buoni!! un pò […]