Biscotti di natale, i candy-cane cookies di Martha Stewart

 

23 dicembre 2010
0 commenti

Nella mia memoria di bambina ricordo queste caramelle a forma di bastoncini rossi e bianchi appesi agli alberi nei cartoni animati che mi facevano venire in mente subito il natale. Quando ho trovato la ricetta di questi biscotti, che richiamano nell’aspetto in tutto le caramelle che vi ho appena descritto, i candy cane cookies (così ho scoperto si chiamino), e per di più una ricetta di Martha Stewart, mi sono subito buttata: ho deciso di provarli immediatamente. Per fortuna avevo in casa del colorante rosso avanzato comprato in occasione della decorazione di una torta di natale e non ho dovuto aspettare l’indomani.

I candy cane cookies sono dei biscotti di natale che non potete perdervi, hanno un sapore strepitoso, sono burrosi e dall’aroma di vaniglia e menta, faranno felici grandi e bambini. I candy-cane cookies si preparano molto facilmente: innanzitutto si monta il burro precedentemente ammorbidito a temperatura ambiente con lo zucchero a velo. Si aggiunge il sale, la vaniglia e l’uovo ed infine la farina. Si divide l’impasto in due ciotole, in una si versa il colorante alimentare rosso e si impasta il composto per fare in modo che si colori in maniera uniforme.

Candy-cane cookies





600 gr. farina 00 | 230 gr. burro | 230 gr. zucchero a velo | 1 uovo | 1 bacca di vaniglia | 1/2 cucchiaino essenza di menta | 1 cucchiaio colorante alimentare rosso
Montare il burro ammorbidito con lo zucchero a velo.
Aggiungere il sale, la vaniglia (i semi) ed il sale. Mescolare ed aggiungere l'uovo e l'essenza di menta.
Setacciare sopra la farina e mescolare bene.
Dividere l'impasto in due ciotole. In una aggiungere il colorante alimentare rosso d impastare bene. Ottenere da ogni impasto due dischi dello spessore di 3 cm e riporre in frigo per un'ora.
Togliere dal frigo e ricavare da ogni disco 24 strisce da modellare a forma di rotolino e da intrecciare insieme a due (uno rosso ed uno bianco) dando la forma di un bastoncino.
Trasferire sulla placca da forno e cuocere per una ventina di minuti a 180 C°. Attenzione a non farli scurire troppo.

[photo courtesy of leah1201l]

A questo punto gli ‘impasti vanno stesi a forma di disco e si mettono in frigo per circa un’ora. Trascorso questo tempo da ogni disco vanno ottenute 24 strisce. Quindi alla fine avremo 24 strisce per ogni colore da intrecciare tra loro modellando un bastoncino. Per il resto niente di nuovo, in forno a 180 C° per circa 20 minuti ed i nostri biscotti di natale saranno pronti da gustare!

Commenta!

Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

Articoli Correlati
Dolci di natale, lo stollen

Dolci di natale, lo stollen

Oggi ci spostiamo in Germania alla scoperta di uno dei dolci tipici tedeschi natalizi: lo stollen. Lo stollen altro non è che un pane dolce lievitato, arricchito con uvetta, mandorle […]

Biscotti natalizi inglesi, i lemon meltaways

Biscotti natalizi inglesi, i lemon meltaways

Appena li ho visti sul web ho subito immaginato il momento in cui li avrei assaggiati e quali dovessero essere la loro consistenza ed il loro sapore: beh, non mi […]

Cookie christmas tree, ovvero l’albero di Natale di biscotti

Cookie christmas tree, ovvero l’albero di Natale di biscotti

Uno dei momenti che mi entusiasma di più del natale è quello dell’addobbo dell’albero. La scelta delle decorazioni, i colori da abbinare ed il tema da seguire mi coinvolge particolarmente e, […]

Ricette per halloween, gli orange cupcakes

Ricette per halloween, gli orange cupcakes

Rieccoci quì con una nuova ricetta per halloween, gli orange cupcakes. Si tratta di semplicissimi cupcake al cioccolato ricoperti da una crema al burro e decorati con zuccherini colorati di […]

Gocce di cioccolato

Gocce di cioccolato

Era un pò che non vi presentavo una ricetta di biscotti…l’ultima se non sbaglio è stata quella dei biscottini allo yogurt, aggiungiamo quindi qualche ricetta curiosa e cominciamo con le […]