Paste dolci da modellare: il cioccolato plastico

 
Manuela Bianchi
13 agosto 2011
commenti

cioccolato plastico Paste dolci da modellare: il cioccolato plastico

Il cioccolato plastico è uno strumento molto gettonato in pasticceria, ed è un prodotto alimentare plasmabile che permette di realizzare decorazioni e coperture con cui impreziosire dolci e torte. Apprezzato soprattutto perché altamente malleabile e quindi facile da lavorare, il cioccolato plastico ha un sapore meno stucchevole rispetto ad altre paste modellabili come la pasta di zucchero o il Marshmallow Fondant, e questo è un altro punto a favore che lo rende spesso preferibile al momento di guarnire, specie se si tratta di dolci ad alto tasso zuccherino. A dispetto del nome, che rimanderebbe ad una base di natura fortemente chimica, il cioccolato plastico si prepara facilmente in casa con ingredienti semplici e in sostanza altro non è che un preparato composto da cioccolato che, miscelato con del glucosio, assume un aspetto plastico, inteso nel senso di modellabile e stabile.

Il cioccolato plastico si divide in 3 varianti principali: bianco, scuro e colorato. Nella versione professionale pasticcera si prepara, con variazione sensibile delle dosi a seconda del tipo, mixando insieme glucosio, cioccolato e sciroppo di zucchero: quest’ultimo, in particolare, dev’essere lavorato a ‘piccola bolla’, ovvero alla temperatura di 105-110°. Nella versione casalinga, invece, gli ingredienti principali si riducono a 2: cioccolato e sciroppo di glucosio, nella rispettiva proporzione di 2 parti del primo e di una parte del secondo.

Queste quantità sono valide soprattutto in relazione al cioccolato fondente, mentre variano nel caso della lavorazione di quello al latte e di quello bianco, che a sua volta si presta meglio degli altri alla miscelazione con i coloranti alimentari. Per fare il cioccolato plastico in casa è necessario innanzitutto sciogliere a bagnomaria il cioccolato portandolo a 40° di temperatura e poi aggiungere, poco alla volta, lo sciroppo di glucosio: se ne otterrà un primo composto dalla consistenza viscida, da lavorare come un normale impasto incorporando, se necessario, dello zucchero a velo; fatto questo, non resta che avvolgerlo con pellicola trasparente e lasciarlo in frigo per 30 minuti prima di iniziare a modellarlo.

Le dosi per il cioccolato bianco (e quello al latte), dicevamo, sono leggermente differenti: la ricetta in questo caso prevede 200 gr di cioccolato, 1 cucchiaio di sciroppo di glucosio, 2 cucchiai di acqua e 200 gr di zucchero a velo. La procedura, invece, è identica, e il cioccolato bianco si presta inoltre ad essere miscelato, all’occorrenza, anche con coloranti alimentari: i migliori da combinare in questo tipo di impasto sono quelli in in gel. Un piccolo consiglio pratico: la palla finale che si ottiene impastando i vari ingredienti, piuttosto elastica e consistente, volendo può essere ridotta in strisce aiutandosi con la macchina per fare la pasta, la stessa a manovella (elettrica o manuale) che si usa per fare in casa spaghetti, tagliatelle e così via.

Per quanto riguarda invece la conservazione, ci sono 2 scuole di pensiero: c’è chi sostiene di poter conservare il cioccolato plastico al fresco per giorni e chi invece il frigo lo salta proprio. Personalmente, sono per la via di mezzo: dopo aver completato la lavorazione dell’impasto al cioccolato e glucosio, lo lascio a rapprendere in frigo per 30 minuti dopodiché passo a modellare, aiutandomi con il matterello per stendere: in questo caso, è ottimale stendere la pasta tenendola fra due fogli di pellicola trasparente. In generale per quanto riguarda l’impasto e il modellamento, lo zucchero a velo aiuta a non far attaccare la pasta sul piano di lavoro: le mani, per non lasciare impronte sulla pasta, devono essere invece mantenute continuamente fresche e si consiglia inoltre l’uso di guanti di lattice.

Categorie: Ingredienti
Tags:

Commenta!

Articoli Correlati
YARPP
Decorazioni per natale 2010, il cioccolato plastico

Decorazioni per natale 2010, il cioccolato plastico

Dopo la pasta di zucchero ed il marshmallow fondant non potevamo non parlare del cioccolato plastico, un altro elemento ideale per la decorazione delle nostre torte e dei nostri dolci natalizi. […]

Biscotti senza glutine, le paste di meliga

Biscotti senza glutine, le paste di meliga

Buon sabato a tutti! Finalmente il tanto sospirato week end è arrivato, come al solito volerà in un batter d’occhio ma almeno avremo avuto la possibilità di un pò di […]