Muffin alla fragola… in tazza!

 

1 marzo 2011
Comments

Come mi è già capitato in altre occasioni le idee per le ricette da proporvi mi vengono quando vado a fare un giro al mercato per fare la mia spesa di frutta e verdura. Ecco che a un banco vedo delle vaschette con delle fragole bellissime, penso che siamo fuori stagione e che quelle fragolone sono cresciute in delle serre, e invece di prendere un’intera vaschetta ne prendo solo qualcuna per assaggiarle, e scopro che sono davvero buonissime! Detto questo, il consiglio generale è quello di utilizzare sempre frutta e verdura di stagione, quindi provate questa ricetta tra un po’… a meno che non vi troviate come me di fronte a un prodotto che è figlio di questi tempi moderni che stravolgono tutto, ma un paio di volte all’anno forse si può azzardare!

La vera particolarità di questa ricetta però non sono le fragole, ma le tazze! Davvero molto simpatica la presentazione di questi muffin, che vedrete saranno non solo buonissimi ma anche molto simpatici da presentare, magari alle bambine che fingono di prendere il tè e che si ritroveranno con delle tazze per giocare e delle tazze ripiene di bontà! Fate molta attenzione durante la cottura e seguite in consigli dati in ricetta, per un risultato ottimo al 100%.

Muffin alla fragola (in tazza)





80 gr. burro ammorbidito | 4 cucchiaio marmellata di fragole | 115 gr. zucchero | 225 uova leggermente sbattute | 1 cucchiaino essenza di vaniglia | 115 gr. farina autolievitante | 450 gr. fragole fresche intere | zucchero a velo, per guarnire
Imburrare 6 tazza da tè e sul fondo di ciascuna tazza disporre 2 cucchiaini di marmellata. Preriscaldare il forno a 180°.
Lavorare in una terrina il burro con lo zucchero, fino a renderlo spumoso e leggero. Incorporare le uova un po' alla volta, mescolando con cura dopo ogni aggiunta, e unire anche l'essenza di vaniglia.
Setacciare la farina e unirla al composto aiutandosi con un cucchiaio di metallo. Distribuire poi l'impasto nelle tazze.
Disporre le tazze in una teglia, quindi riempire la teglia di acqua bollente, in modo che le tazze risultino immerse per 1/3 della loro altezza. Far cuocere i muffin per 40 minuti, controllando la cottura infilzandoli con uno stecchino che dovrà uscirne pulito.Se dovessero scurire troppo in superficie senza essere ben cotti all'interno coprirli con un foglio di alluminio.
Una volta pronti lasciar riposare i muffin per un paio di minuti, quindi togliere le tazze dalla teglia e posarle sui loro piattini. Disporre su ogni muffin qualche fragola e spolverizzarli con lo zucchero a velo, quindi servirli tiepidi accompagnati dalle fragole rimanenti.

[photo courtesy of Photo4jenifer]

Le fragole, per la decorazione e da servire insieme ai muffin, potete utilizzarle intere, tagliate a metà o in 4 parti, come più vi piacciono, e potete guarnire tazze e fragole di accompagnamento anche con la panna, per un abbinamento perfetto che tutti conosciamo benissimo!

Commenta!

Articoli Correlati
YARPP
Muffin con crema e lamponi

Muffin con crema e lamponi

In partenza dei semplicissimi muffin, sono diventati ancora più allettanti dopo la brillante idea di farcirli e decorarli con crema e lamponi. Non so, li ho trovati molto più adatti […]

Muffin all’ananas con crema agli agrumi

Muffin all’ananas con crema agli agrumi

Leggendo la composizione di questi muffin potrebbe venirci in mente che non sono proprio adatti a questo periodo dell’anno, soprattutto perchè dopo due mesi di sole, almeno dove abito io, […]

I muffin alla pesca

I muffin alla pesca

Si, lo so. Siamo a febbraio. Possiamo affermare senza troppi giri di parole che le pesche non sono esattamente un frutto di stagione! Ma la tentazione è stata davvero troppo […]

Muffin alle noci

Muffin alle noci

Prima di parlare di questi deliziosi muffin vorrei rendervi partecipi di un avvenimento che possa in qualche modo anche servirvi, magari così evitate o fate in modo che non vi […]

Muffin alla lavanda

Muffin alla lavanda

Questi muffin saranno ottimi per un’occasione speciale. Adatti per il compleanno delle bambine, semplici e delicati e se vi va anche colorati, infatti poterete pensare di aggiungere del colorante alimentare […]