Muffin alla carota e arancia con crema al mascarpone

 

25 Ottobre 2010
0 commenti

Ecco che piano piano ci avviciniamo ad Halloween e quindi dobbiamo iniziare a vedercela con le zucche, i costumi, i dolcetti, le cene preparate con ingredienti particolari…. Ma io ho deciso di prenderla larga stavolta, mi dedico a una ricetta che di Halloween prende solo il colore per adesso, visto che questi muffin sono alla carota e arancia, preparati con lo zucchero di canna che contribuisce a conferirgli un colore più scuro e la loro copertura è al mascarpone, quindi per adesso ci teniamo lontani dalla pasta di zucchero con motivi funebri e disgustosi!

Muffin carota, arancia e crema al mascarpone





80 gr. burro ammorbidito o margarina | 115 gr. zucchero di canna | il succo e la scorza di una piccola arancia non trattata | 2 uova leggermente sbattute | 175 gr. carote grattugiate | 25 gr. gherigli di noce tritati grossolanemente | 125 gr. farina | 1 cucchiaino spezie miste in polvere | 1 cucchiaino e mezzo lievito in polvere | 280 gr. mascarpone (per la copertura) | 4 cucchiaio zucchero a velo | la scorza grattuggiata di una grossa arancia non trattata
Preriscaldate il forno a 180° e mettete 12 pirottini in una teglia sagomata per muffin.
Lavorate in una terrina il burro con lo zucchero e la scorza d'arancia fino ad ottenere un composto leggero e spumoso. Incorporate a poco a poco le uova, sbattendo bene dopo ogni aggiunta.
Eliminate l'acqua in eccesso dalle carote e incorporate al composto, insieme alle noci e al succo d'arancia, mescolate. Unite anche la farina setacciata in un'altra terrina con le spezie e il lievito, incorporandola al composto con un cucchiaio di metallo.
Distribuite il composto nei pirottini, fate cuocere per 20-25 minuti, fino a quando i muffin saranno ben gonfi, sodi e dorati. Lasciateli raffreddare su una gratella.
Per la copertura: amalgamate in una terrina il mascarpone con lo zucchero a velo e il succo d'aracia. Utilizzate una sacca da pasticciere con bocchetta liscia per decorarli, o altrimenti spalmate la crema sui muffin e modellatela aiutandovi con la punta di un coltello. Tenete i muffin in frigorifero fino al momento di servirli.

[photo courtesy of Tammy Green (aka Zesmerelda)]

Ci tengo a sottolineare che tutte le ricette di muffin che prevedono anche una copertura possono essere tranquillamente eseguite fino alla preparazione dei dolcetti. I muffin infatti, a differenza dei cupcake, non necessitano di particolari decorazioni, per tradizione, e i suggerimenti per creme e glasse sono per lo più da considerarsi magari per una cena o una festa. Pensate infatti a quanto possono essere gustosi questi muffin anche per chi magari sta seguendo una dieta, sono più salutari di un dolce preconfezionato e un muffin alla carota e arancia è davvero perfetto per una buona colazione. Il mascarpone tenetelo pure in frigo, e se ce ne sarà bisogno ci vorrà davvero un attimo per decorare i vostri dolcetti!

Articoli Correlati
Muffin con carote e mandorle

Muffin con carote e mandorle

Oggi prepariamo i muffin con carote, mandorle e zucchero a velo, una rielaborazione dei muffin (qui la ricetta dei muffin alle mele di Benedetta Parodi) che piacerà soprattutto a chi ama […]

Muffin all’ananas con crema agli agrumi

Muffin all’ananas con crema agli agrumi

Leggendo la composizione di questi muffin potrebbe venirci in mente che non sono proprio adatti a questo periodo dell’anno, soprattutto perchè dopo due mesi di sole, almeno dove abito io, […]

Muffin alla fragola… in tazza!

Muffin alla fragola… in tazza!

Come mi è già capitato in altre occasioni le idee per le ricette da proporvi mi vengono quando vado a fare un giro al mercato per fare la mia spesa […]

Muffin al riso e amaretti

Muffin al riso e amaretti

Ecco qui per voi la ricetta per dei muffin davvero speciali e particolari. Inutile dire che è la presenza del riso che in modo particolare li rende diversi dal solito, […]

Muffin alle noci

Muffin alle noci

Prima di parlare di questi deliziosi muffin vorrei rendervi partecipi di un avvenimento che possa in qualche modo anche servirvi, magari così evitate o fate in modo che non vi […]