Tiramisù con Pan di Spagna

 

29 maggio 2011
Comments

tiramisù pan di spagna

Capita molto spesso di ordinare al ristorante il tiramisù. Abbiamo visto l’altra volta la ricetta originale, corredata di storia e origini, e poi abbiamo accennato alla possibilità di variare sulla ricetta in tantissimi modi: il più noto è quello estivo, il tiramisù alle fragole, ma possiamo preparare dei gustosissimi tiramisù alla frutta in tante varianti e spaziare anche sulle farciture delle creme, sostituendo con la panna il mascarpone e via discorrendo. Ma tornando ai ristoranti. A volte il tiramisù che mangiamo fuori casa segue questa ricetta che vi propongo oggi, ovvero viene utilizzato il Pan di Spagna al posto dei classici savoiardi. Sicuramente in questo modo la preparazione risulta un po’ più veloce e poi visto che il tiramisù viene servito nelle classiche coppette è molto più facile prepararlo nelle stesse oppure suddividerlo un po’ alla volta avendo una base di Pan di Spagna. A Torino, dove vivo, proprio ieri ho mangiato un tiramisù delizioso che aveva una base sottilissima di Pan di Spagna bagnata con il caffè, su cui erano adagiati poi i savoiardi, sempre al caffè. Ricetta da provare!

Tiramisù con Pan di Spagna





Pan di Spagna | 5 uova | 150 gr. zucchero | 500 gr. mascarpone | 200 ml panna | 6 tazzine caffè zuccherato | cacao amaro in polvere
Lavorare il mascarpone fino a renderlo una crema. Sbattere i tuorli con lo zucchero e poi unire il mascarpone.
Montare la panna e unirla al composto, badando bene a non farla smontare, aggiungendola con un cucchiaio di metallo e mescolando dal basso verso l'alto. Fare lo stesso con gli albumi, montarli a neve e poi incorporarli con cura.
Ricavare 3 dischi dal Pan di Spagna (già pronto o preparato in precedenza). Bagnare il primo disco con il caffè, quindi porlo sul fondo di una teglia, coprirlo con uno stato di crema, e ripetere poi il procedimento anche con gli altri dischi.
Terminare con la crema al mascarpone, spolverare abbondantemente con il cacao amaro e porre in frigo per almeno 3 ore prima di servire.

[photo courtesy of ThinkStock]

Il Pan di Spagna già pronto potete acquistarlo al supermercato oppure nelle torrefazioni, l’importante è che sia buono visto che altrimenti rischiate che il vostro dolce non sia squisito come dovrebbe. Se avete tempo preparatelo in casa, vedrete che con un po’ di pazienza il risultato sarà buonissimo e soprattutto avrete imparato a preparare la base per dolci per eccellenza!

Commenta!

Commenti

  1. […] subito le mani avanti dicendo che ho modificato un po’ questa ricetta per preparare il tiramisù con la ricotta, perchè io il tiramisù fatto con i pavesini proprio non […]

  2. […] le dosi vi avanzerà comunque qualcosa, e a quel punto cercate sempre sul nostro blog le numerose ricette per riutilizzare questo impasto base davvero […]

Articoli Correlati
YARPP
Tiramisù alle fragole con pan di spagna

Tiramisù alle fragole con pan di spagna

Rieccomi con il tiramisù alle fragole con pan di spagna. Si tratta probabilmente dell’unica variante (o forse dovrei aggiungere anche quella al cioccolato) per la quale potrei mostrare qualche titubanza […]

Tiramisù alle pesche di Benedetta Parodi

Tiramisù alle pesche di Benedetta Parodi

Il tiramisù alle pesche di Benedetta Parodi rappresenta una golosa e fresca versione del tanto amato tiramisù al caffè, uno dei dolci italiani più apprezzati, anche all’Estero. In questo caso […]

Tiramisù al caffè d’orzo

Tiramisù al caffè d’orzo

Il tiramisù è uno dei miei dolci preferiti perchè, tra l’altro, a base di caffè. Non a tutti però quest’ultimo piace, o peggio, c’è chi non possa berlo per questioni […]

Prepariamo il tiramisù con la ricotta

Prepariamo il tiramisù con la ricotta

Metto subito le mani avanti dicendo che ho modificato un po’ questa ricetta per preparare il tiramisù con la ricotta, perchè io il tiramisù fatto con i pavesini proprio non […]

Il tiramisù al cacao per i bambini

Il tiramisù al cacao per i bambini

Chissà quante volte vi è capitato di voler preparare un dolce al cucchiaio, magari un buon tiramisù, ma di desistere all’idea perchè i bambini non avrebbero potuto mangiarlo in quanto […]