Dolci senza glutine, la crostata alle mandorle e crema

 

5 Aprile 2011
0 commenti

Quando parliamo di crostate ci sembra naturale pensare che chi soffre di intolleranza al glutine debba privarsene perchè la pasta frolla solitamente viene preparata con la farina 00, ricca, come ben si sa, di glutine. Ma se provvediamo a sostituirla con farine alternative il gioco è fatto, avremo una golosa crostata senza glutine.

La crostata alle mandorle e crema infatti viene preparata con l’utilizzo di farina di riso e fecola di patate per creare una pasta frolla non tradizionale ma non per questo meno golosa. Per il resto la crostata è farcita con una crema pasticcera addensata con l’amido di mais, in alternativa alla farina, e con una decorazione in superficie di mandorle (intere o a scaglie), private della pellicina esterna. Direi che la crostata alle mandorle e crema è sicuramente un dolce perfetto per tutti e ideale come dolce da srevire la domenica.

Crostata alle mandorle e crema





Per la pasta: 2 uova | 150 gr. zucchero | 75 gr. burro | 200 gr. farina di riso | 100 gr. fecola di patate | 1 cucchiaino lievito per dolci | 1 pizzico sale | Per la crema: 2 uova | 100 gr. zucchero | 30 gr. amido | 300 gr. latte | 1 bustina vanillina | 100 gr. mandorle dolci (intere o a scaglie)
Sbollentare le mandorle qualche minuto in acqua bollente per far togliere la pellicina.
Preparare la pasta frolla secondo il metodo tradizionale, formare un panetto ed avvolgerlo nella pellicola, fare riposare in frigo 30 minuti.
Nel frattempo preparare la crema sbattendo in una pentola le 2 uova intere con lo zucchero, la farina e la bustina di vanillina.
Aggiungere il latte freddo fatto scendere a filo e mettere sulla fiamma portando ad ebollizione fino a che la crema si addensa.
Versare la crema ancora calda sulla pasta frolla stesa sulla teglia e bucherellata.
Disporre sulla crema le mandorle e trasferire in forno caldo a 180 C° per circa 40 minuti.

[photo courtesy of Thinkstock]

Per la preparazione della crostata dovremo innanzitutto partire dalla pasta frolla e conservarla in frigo per circa 30 minuti avvolta nella pellicola trasparente. Nel frattempo potremo dedicarci alla crema sbattendo le uova con lo zucchero in una pentola ed aggiungendo l’amido e poi a filo il latte, Il composto amalgamato accuratamente, andrà fatto addensare sul fuoco e versato sulla pasta frolla insieme alle mandorle.

Articoli Correlati
Crostata di pompelmo rosa

Crostata di pompelmo rosa

Devo ammettere che, almeno inzialmente, non avrei scommesso poi molto su una crostata di pompelmo rosa come questa. Probabilmente il mio amore per i dolci al cioccolato a volte mi […]

Torta bourdaloue alle pere con la ricetta francese

Torta bourdaloue alle pere con la ricetta francese

Per chi non la conoscesse la torta bourdaloue è un dolce classico appartenente alla pasticceria francese. Quella che vi propongo oggi è a base di pere, ma nulla vieta di […]

Crostata al limone senza glutine

Crostata al limone senza glutine

Partiamo subito dalle basi: per preparare questa crostata al limone senza glutine doverete prima preparare una pasta frolla senza glutine, ed ecco che qui, e anche qui, potrete trovare alcune […]

Crema alle mandorle senza glutine, uova, lattosio e zucchero

Crema alle mandorle senza glutine, uova, lattosio e zucchero

Ecco ci siamo di nuovo, come qualche settimana fa, una ricetta vegana, che punta solo a sostanze assolutamente naturali nella sua preparazione. Vi propongo oggi questa crema alle mandorle senza […]

Ricette per Pasqua: la crostata fantasia

Ricette per Pasqua: la crostata fantasia

Le feste di Pasqua sono in un certo modo simili ma in egual modo diverse da quelle di Natale. Per chi come me si è allontanato dalla città d’origine nell’adolescenza […]