Cupcake alla ciliegia con rabarbaro

 

26 Novembre 2010
0 commenti

Ecco una ricetta davvero molto particolare, da provare se vi piace sperimentare e se le persone con cui condividerete gli assaggi non sono di quelle che storcono il naso quando le combinazioni non sono le classiche crema e cioccolato, pasta e pomodoro, arrosto e patate!

Ecco alcuni piccoli consigli per la preparazione: le ciliegie e il rabarbaro andranno meglio se congelati, ma se preferite utilizzateli pure freschi. Per le ciliegie congelate andrà bene tirarle fuori dal congelatore quando inizierete a preparare i cupcake, per quelle fresche prima di iniziare lavatele  snocciolatele. Il rabarbaro, se congelato, andrà fatto scongelare e poi mescolato con lo zucchero a velo, nella quantità indicata in ricetta, se invece è fresco lavatelo e tagliatelo a pezzetti di circa 2cm, lasciatelo cuocere per 5 minuti in poca acqua e prima di mescolarlo con zucchero a velo fatelo raffreddare.

Cupcake alla ciliegia con rabarbaro





230 gr. ciliegie fresche o surgelate | 230 gr. rabarbaro fresco o surgelato | 3 cucchiaio zucchero a velo | 300 gr. farina tipo 0 | 150 gr. zucchero semolato | 1 cucchiaino e mezzo lievito in polvere | 1/2 cucchiaino bicarbonato di sodio | 85 gr. crema di formaggio | 1 cucchiaino succo di limone | 1/2 cucchiaino estratto di vaniglia | 2 uova grandi | 50 gr. burro ammorbidito | 120 ml latte
Setacciare insieme la farina, lo zucchero, il lievito, il bicarbonato, il sale e mettete da parte. Mescolate nel contenitore del robot da cucina la crema di formaggio con l'estratto di vaniglia e il succo di limone, fino ad ottenere un composto omogeneo.
Unire le uova e mescolare. Aggiungere poi il burro ammorbidito e mescolare ancora per poco. Aggiungere il latte continuando a mescolare e infine unire anche gli ingredienti secchi, poco alla volta, evitando di mescolare più del necessario.
Sistemare in ogni pirottino, posizionato sulla placca del forno, 2 o 3 ciliegie e 2 o 3 pezzetti di rabarbaro, ricoprirli d'impasto, riempiendo i pirottini fino a 2/3 e infine distribuire i frutti rimasti in modo uguale in ogni cupcake.
Far cuocere per 20-30 minuti, quindi lasciar raffreddare completamente. Questi cupcake possono essere conservati, con o senza glassa, per 2 giorni chiusi ermeticamente in una scatola, o per una settimana in frigorifero.

Ecco ancora la crema di burro alla vaniglia pronta per completare la vostra ricetta. Unite il colorante alimentare alla vostra preparazione però. Potete dividere la crema in due parti e come ultima mossa unire del colorante alimentare verde e giallo. In questo modo otterrete una crema spiritosa e perfetta per guarnire i cupcake al rabarbaro e ciliegie. Nappate i dolcetti oppure utilizzate la sacca da pasticciere, come preferite.

Articoli Correlati
Cupcake bianchi e neri, deliziosi con stile

Cupcake bianchi e neri, deliziosi con stile

Devo essere immediatamente sincera: sono una di quelle che cede sempre e adora il fascino del bianco e nero. Nell’abbigliamento, nell’arredamento, nei particolari della casa (quindi anche piatti e bicchieri) […]

English Time: cupcake al tè Earl Grey

English Time: cupcake al tè Earl Grey

Oggi facciamo un salto dentro il bon ton inglese, ci infiliamo una gonna longuette, un giacchino di lana elegante, se fosse rosa sarebbe perfetto, e andiamo a preparare un buon […]

Cupcake al cioccolato con crema al finocchio

Cupcake al cioccolato con crema al finocchio

Con questi cupcake andiamo a sperimentare due diversi aspetti della preparazione di questi dolcetti. Innanzi tutto, come per i cupcake alla vaniglia di cui abbiamo parlato ieri, ecco che sopraggiunge […]

Cupcake al caffè con crema al caffelatte e cioccolato bianco

Cupcake al caffè con crema al caffelatte e cioccolato bianco

Io sono un’accanita fan del cappuccino, non può iniziare una giornata senza che io beva la mia miscela di latte e caffè, anche se chiaramente quello che mi preparo a […]

Cupcake al pistacchio con glassa semplice allo zucchero

Cupcake al pistacchio con glassa semplice allo zucchero

Ecco dei cupcake veramente speciali. Innanzi tutto deve piacervi il pistacchio e per quanto mi riguarda sono una vera e propria estimatrice, considerando che mi piacciono molto i pistacchi da […]