Dolci al cucchiaio, la creme brulée

 

20 Maggio 2011
0 commenti

dolci cucchiaio creme brulée

La prima ricetta per preparare la creme brulée è stata trovata in un libro di cucina francese, un libro della fine del 1600, e questo ci fa pensare a quanto sia antica la ricetta per la preparazione di questo delizioso dessert al cucchiaio. Anche se il nome può ingannare e  se la ricetta arriva da quel libro francese, la creme brulèe ha origini inglesi e non francesi, infatti la crema di base per la preparazione è una classica crema inglese. Questo dolce in Inghilterra prende il nome di burnt cream, ovvero crema bruciata, andando proprio a richiamare l’azione di caramellare lo zucchero, prima di servire la crema, operazione che rende così particolare, oltre che delizioso, questo dolce.

Se siete appassionati di cinema infatti quando si parla di creme brulèe non può non venirvi in mente “Il favoloso mondo di Amelie” e tra le tante cose che ad Amelie piace fare c’è proprio quella di rompere la superficie caramellata della creme brulèe con un cucchiaino…. Cosa che facciamo un po’ tutti quando ci presentano davanti questo dolce!

Creme Brulée





8 tuorli | 2 stecche vaniglia | 200 gr. zucchero | 5 dl latte | 5 dl panna fresca
In una casseruola versare il latte, la panna, le stecche di vaniglia e 100 gr. di zucchero. Lasciar sobbollire per 15 minuti, quindi togliere dal fuoco e lasciar raffreddare.
Montare i tuorli con lo zucchero rimanente, fino ad ottenere una crema vaporosa e uniforme. Togliere le stecche di vaniglia dal composto di latte e panna e versarlo poi sulle uova, mescolando.
Versare la crema ottenuta in contenitori monoporzioni, meglio se in quelli classici di terracotta che di solito ospitano la Creme Brulée, altrimenti andranno benissimo piccole pirofile di vetro.
Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 30 minuti, facendo attenzione che la crema non prenda mai il bollore. La crema sarà pronta una volta rappresa, lasciarla quindi raffreddare e poi porla in frigo per 3 ore.
Prima di servire spolverizzare la crema con zucchero di canna e lasciarlo gratinare sotto il grill, in modo che lo zucchero caramelli.

[photo courtesy of ThinkStock]

Come per tutti i dolci al cucchiaio, che presuppongono cottura di panna, latte, uova e  spesso anche l’aggiunta della gelatina in fogli, bisogna prestare un po’ di attenzione durante la preparazione, per evitare ad esempio che la crema in cottura impazzisca e tutti gli sforzi siano stati vani! Il consiglio è quindi quello di allontanarsi nemmeno un attimo dai fornelli!

Articoli Correlati
Budino di nocciole

Budino di nocciole

Non sono solita preparare i budini, ma una volta assaggiato questo ho voluto riproporlo alla prima occasione utile. Cremoso, dal sapore eccezionale e perfetto da servire a fine pasto con […]

La creme brulè ai lamponi

La creme brulè ai lamponi

“Ad Amelie Poulain piace …… il rumore del cucchiaino che spezza la crosta della creme brulè”. Chi ha visto il “Favoloso mondo di Amelie” conoscerà di certo questa frase, a […]

Crème brulée al cioccolato e mango, una ricetta senza glutine

Crème brulée al cioccolato e mango, una ricetta senza glutine

La via più semplice per preparare dei dolci senza glutine solitamente è quella di eseguire una comune ricetta per torte, biscotti e simili utilizzando delle farine senza glutine, quelle che […]

Dessert al cucchiaio: creme caramel

Dessert al cucchiaio: creme caramel

Siamo abituati a gustare dolci come il creme caramel o la panna cotta quando andiamo a mangiare fuori e a seconda della voglia del momento o anche della stagione decidiamo […]

Creme caramel

Creme caramel

Ecco un delizioso dolce al cucchiaio…..il creme caramel !! questa specie di budino francese è conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, il suo sapore è particolarmente dolce e il […]