Pere di San Martino, la ricetta di Asti

 

20 aprile 2017
0 commenti

Sono un piatto classico della tradizionale culinaria della città di Asti: parliamo delle pere di San Martino, un dessert invitante che viene preparato soprattutto in occasione del giorno dedicato al Santo che cade l’11 novembre.

pere in crosta di sfoglia, pere,

Ma le pere di San Martino sono talmente buone che vale la pena di prepararle tutto l’anno prendendo un considerazione la possibilità di preparare questo dessert in ogni occasione.

Pere di San Martino, la ricetta di Asti





8 pere | una bottiglia dolcetto o vino rosso | 175 gr. zucchero | 50 gr. uva passa | 1 stecca di cannella - 2 chiodi di garofano - 1 anice stellata - 1 limone (o arancia) non trattati  
Lavate accuratamente le pere e poi asciugatele. Sistematele intere 'in piedi' l’una accanto all’altra all’interno di una pentola con i bordi abbastanza alti da poterle contenere. Innaffiare le pere con il vino rosso e poi aggiungete tutte le spezie, la stecca di cannella, i chiodi di garofano, l’anice stellata.
Aggiungete anche lo zucchero e qualche fettina di scorza di arancia o limone non trattati. Aggiungete anche l’uva passa che dovrete aver quanto meno sciacquato sotto l’acqua per eliminare le eventuali impurità. Aggiungete l’uvetta e poi lasciate cuocere a pentola coperta e fuoco basso per circa 35 minuti.
Per verificare la cottura delle pere (che dovranno essere abbastanza consistenti da reggere la cottura), verificate con una forchetta la consistenza della polpa delle pere. Quando saranno diventate morbide, non spegnete il fuoco, ma scolatele dalla pentola e poi lasciatele intiepidire.
Proseguite poi la cottura del vino fino a quando non raggiunga una consistenza più densa. Togliete dal fuoco. Servite le pere tiepide (più fredde anche in estate) ricoprendole con il vin cotto e speziato ben caldo e poi servitele ai vostri ospiti.

[photo courtesy of thinkstock]

Tenete presente che potrete personalizzare anche la ricetta in qualche modo: l’importante è scegliere delle pere dure in grado di reggere la cottura senza sfaldarsi. La cottura delle pere di San Martino in effetti è abbastanza lunga e pari a circa 40 minuti: è un dessert molto appetitoso che piacerà soprattutto a chi ama le spezie, ma anche l’uvetta e i sapori particolarmente ricchi. E se pensate che si tratti di un dessert solo invernale, provate a preparalo anche quando la temperatura sale: le pere di San Martino sono ottime anche mangiate fredde. Provate anche le pere al Brachetto in sfoglia, la torta al vino rosso di San Martino o i biscotti di San Martino.

Commenta!

Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

Articoli Correlati
Siamo spiacenti ma al momento non esistono articoli correlati per Pere di San Martino, la ricetta di Asti.