Ricetta ratafià di ciliegie

 

28 Maggio 2017
0 commenti

Ciliegie nere e grappa sono gli ingredienti principali necessari per la preparazione della ratafià di ciliegie, un delizioso liquore profumato e aromatizzato alle da preparare in casa.

Galletta rustica di ciliegie e pistacchio, , ciliegie, torta macaron con le ciliegie

Preparare la ratafià non è difficile, ma è necessario far riposare un paio di mesi il liquore. La tradizionale ratafià di ciliegie è ottima da preparare in estate, ma è anche possibile variare leggermente il tipo di frutta in base alla regione.

Ricetta ratafià di ciliegie





1 kg. ciliegie nere | 2 lt. grappa | Mezzo litro alcol per liquori a 90° | 500 ml di acqua - 800 g di zucchero - 1 baccello di vaniglia

Preparate le ciliegie e lavatele bene con il bicarbonato, lasciatele asciugare sistemandole su un telo. Pulitele e togliete i gambi, il nocciolo ed effettuare l’operazione all’interno di una ciotola per poter raccogliere anche il succo. Anche i noccioli non vanno gettati, ma vanno conservati.
Sistemate le ciliegie denocciolate in un recipiente a chiusura ermetica, aggiungete la grappa, il baccello di vaniglia, la cannella e chiudete il recipiente. Lasciatelo al sole per 30 giorni, ma ogni tanto scuotetelo.
Riprendete i noccioli e lavorateli su un tagliere riducendoli in una sorta di poltiglia poi metteteli in un noccioli all’interno di un altro vaso insieme all'alcol per liquori, chiudetelo ermeticamente e lasciatelo al sole vicino all'altro vaso.
Dopo i 30 giorni, potrete preparare la vostra ratafià. Preparate uno sciroppo con acqua a zucchero e non appena lo zucchero sarà ben sciolto, lasciatelo raffreddare.
Quando è arrivato a temperatura ambiente, aggiungetelo anche all'alcool. Lasciate riposare ancora per un altro mese e filtrate il liquore dei 2 vasi all’interno di una ciotola utilizzando un colino foderato con un panno pulito.
Aggiungete anche sciroppo con lo zucchero, mescolate bene e versatelo nelle bottiglie pulite e asciugate. Chiudete le bottiglie ermeticamente con un tappo di sughero e poi conservatele in un luogo asciutto e fresco prima di servire la vostra ratafià.

[photo courtesy of thinkstock]

Qualche esempio? In Piemonte la ratafià è una bevanda tradizionale che viene preparata con le ciliegie nere, in Abruzzo si prepara con le amarene e il vino rosso, nel Lazio si caratterizza per la presenza del caffè e l’aroma di cannella. Se vi piacciono le ciliegie, ecco tre dessert veloci tutti da provare o la focaccia dolce con ciliegie al burro. 

Commenta!

Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

Articoli Correlati
Siamo spiacenti ma al momento non esistono articoli correlati per Ricetta ratafià di ciliegie.