Strudel di mele di Luca Montersino

 

11 marzo 2019
0 commenti

Ecco la ricetta dello strudel di mele renette di Luca Montersino: la pasta matta è estremamente sottile ed è semplicemente perfetta per custodire il ripieno ricco a base di mele, uva sultanina e pinoli, ma anche albicocche, zucchero e pane.

 

Insomma la farcitura interna è esattamente la stessa di un tradizionale strudel di mele, ma con tutti i consigli della pasticceria di Montersino. 

Strudel di mele di Luca Montersino





Per la pasta matta: | 125 gr di farina 360W (media forza) - 75 gr di acqua - 10 gr di olio di semi - 1,5 gr di sale | Per il ripieno: | 750 gr di mele renette | 30 gr di uva sultanina - 20 gr di pinoli - 50 gr di albicocche secche a piccoli pezzi - 25 gr di noci a piccoli pezzi - 35 gr di zucchero semolato | 60 gr di pane grattugiato fresco | 100 gr di confettura di albicocche - 100 gr di burro fuso - 50 gr di Rum - 1 gr di cannella in polvere - 175 gr di Pan di Spagna in briciole
Mescolate all’interno di una ciotola la farina insieme al sale, l’olio e aggiungete un po’ di acqua alla volta. Dovrete ottenere in pratica una pasta molto elastica. Lavorato l’impasto uno a farlo diventare una vera e propria palla.
Sistemate l’impasto all’interno di un recipiente apposito unto con l’olio e lasciatelo riposare coperto con la pellicola almeno un’oretta e mezza in frigorifero. Mettete a mollo anche l’uvetta in acqua calda, aggiungete anche le albicocche secche. Sbucciate le mele, tagliatele a spicchi sottili e mettetele a bagno in acqua fredda, scolatele e tagliatele a fettine sottili.
Sistemate le fettine di mele in un recipiente con lo zucchero, aggiungete anche la confettura di albicocche, i pinoli e le noci tagliate. Mescolate bene tutti gli ingredienti e aggiungete le briciole di pan di Spagna (potrete anche usare del pangrattato per asciugare l’impasto). aggiungete anche la cannella, il burro fuso, l’uvetta e le albicocche scolate e strizzate e infine il rum.
Lasciate macerare in frigorifero coperto con la pellicola anche tutta la notte per lasciarle ammorbidire. Stendete sul piano di lavoro un canovaccio, spolveratevi sopra la farina e mettetevi sopra la pasta, aggiungetevi sopra altra farina e con il mattarello stendetela con delicatezza fino a quando non avrete ottenuto un rimpasto dello spessore di circa 1 mm.
Stendete la pasta con le mani cercando di creare una forma rettangolare. Sistematela sul canovaccio, cospargete la superficie con il pangrattato ripassato nel burro e sistematevi sopra le mele condite e macerate lasciando qualche centimetro libero di lato per chiudere bene lo strudel. Arrotolate con cura la pasta con il canovaccio e chiudete bene con l’uovo.
Aiutandovi con un canovaccio adagiate lo strudel su una teglia foderata di carta forno, spennellate la superficie con un uovo battuto e spolverate con zucchero mescolato a cannella. Infornate a 180° C per 45 - 50 minuti circa controllando la cottura. Lucidate lo sturidel con la gelatina o spolverizzarlo con lo zucchero a velo.

[photo courtesy of thinkstock]

Il tocco in più per il vostro strudel di mele e di uvetta nella ricetta tradizionale, è la decorazione – lucidatura con la gelatina al momento di servirlo oppure una decorazione a base di zucchero a velo spolverizzato. 

STRUDEL DI MELE IN CESTINI DI SFOGLIA 

STRUDEL SEMPLICE CON LE PRUGNE

STRUDEL CON NOCI, UVETTA E CIOCCOLATO 

 

Commenta!

Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

Articoli Correlati
Siamo spiacenti ma al momento non esistono articoli correlati per Strudel di mele di Luca Montersino.