Tiramisù con mascarpone e con pere

 

9 gennaio 2019
0 commenti

Una delle ricette adatte al periodo è quella del tiramisù con mascarpone e con la pere, variante ideale del tradizionale tiramisù da preparare quando avete voglia di un dolce al cucchiaio, ma arricchito dalla presenza della frutta. 

tiramisu, nocciole,

Potrete anche sostituire la presenza dei pavesini, che conferiscono senza dubbio in gusto più leggero alla ricetta, con i più consistenti savoiardi.

Tiramisù con mascarpone e con pere





300 grammi di mascarpone - 250 ml di panna fresca | 5 pere e cannella | 350 grammi di pavesini | 180 grammi di zucchero | 100 grammi di cioccolato tritato | 500 g di mascarpone - 200 ml di panna fresca | 100 ml di caffè | 200 ml di latte - 150 g di zucchero a velo vanigliato
Lasciate bollire il latte insieme alle stecca di vaniglia e lasciatelo raffreddare. Mescolate all’interno di un recipiente il mascarpone Santa Lucia e lo zucchero vanigliato lavorando gli ingredienti fino a quando non avrete ottenuto una mousse ben cremosa. In un’altra ciotola montate invece la panna a neve ben ferma e poi unitela alla mousse preparata in precedenza e al latte: mescolate tutto per ottenere una crema e lasciatela in frigorifero.
Preparate le pere: sbucciatele e poi togliete il torsolo e tagliatella a dadini lasciandole cuocere in un pentolino con lo zucchero di canna e un cucchiaino di cannella per circa 15 minuti. Dovranno essere morbide: a quel punto lasciatele diventare tiepide. Bagnate i pavesini velocemente all’interno del caffè preparato e leggermente raffreddato.
Assemblate il dolce. Sistemate uno strato di pavesini sul fondo della teglia, distribuite metà della crema e livellatela, poi aggiungete anche le pere tagliate a dadini. Distribuite le gocce di cioccolato. Create un secondo strato di pavesini e poi distribuitevi sopra la crema e il resto delle pere.
Spolverizzate in superficie con la crema rimasta, lasciate raffreddare il tiramisù in frigorifero per almeno un paio di ore e poi riprendetelo al momento di servirlo lasciandolo a temperatura ambiente per qualche minuto.

[photo courtesy of thinkstock]

La crema al mascarpone e panna invece rappresenta l’alternativa alla classica crema del tiramisù che prevederebbe la presenza delle uova non cotte: dato che il dolce non richiede cottura, con una crema a base di panna e di mascarpone potrete ottenere un risultato ottimale e certamente più sicuro. 

TIRAMISU’ ALLA ZUCCA, L’EDIZIONE LIMITATA

TIRAMISU’ ALLO YOGURT, LA VERSIONE VELOCISSIMA

TIRAMISU’ SEMIFREDDO, LA VERSIONE CON IL GELATO

 

 

Categorie: Tiramisù
Tags: , ,

Commenta!

Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

Articoli Correlati
Tiramisù alla banana e cocco

Tiramisù alla banana e cocco

Il tiramisù alla banana e cocco rappresenta una variante assolutamente da provare, del classico dolce al cucchiaio che sono molti ad invidiarci nel mondo. Si tratta di una versione particolarmente […]

Tiramisù alla liquirizia

Tiramisù alla liquirizia

Tra le tante versioni del tiramisù, uno dei dessert più famosi del nostro paese, c’è anche quella alla liquirizia che, devo essere sincera, ho snobbato per diverso tempo fino a […]

Tiramisu alla nutella con il Bimby

Tiramisu alla nutella con il Bimby

Il tiramisù alla nutella con il Bimby parla da solo. Basterebbe semplicemente darvi il titolo della ricetta per scatenare una voglia irrefrenabile di correre in cucina ed andarlo a preparare. […]

Tiramisù con savoiardi e crema alle fragole da Bake Off Italia

Tiramisù con savoiardi e crema alle fragole da Bake Off Italia

Avete seguito la nuova trasmissione condotta da Benedetta Parodi che giusto pochi giorni fa, durante la finale, ha visto l’incoronazione di Madalina Pometescu come vincitrice? Bene, proprio da Bake Off […]

Tiramisù all’ananas con il bimby

Tiramisù all’ananas con il bimby

Si chiama così perché nel sedicesimo secolo, quando ancora era conosciuto con il nome di “zuppa del duca“, gli aristocratici che avevano il privilegio di gustarlo in convivi e banchetti […]