Crostata austriaca con le fragole di Csaba

 

10 luglio 2017
0 commenti

La crostata austriaca con le fragole è la variante proposta da Csaba della classica crostata austriaca nota anche come torta Linzer. La base di pasta frolla viene arricchita dalla farina di nocciole tritate e dalla cannella e farcita con la marmellata di ribes.

torta linzer vegana

La versione rivisitata di Csaba si caratterizza per la presenza delle fragole e qualche variazione come ad esempio l’aggiunta del cacao.

Crostata austriaca con le fragole di Csaba





250 gr. farina | 10 g di cacao amaro - ½ cucchiaino di cannella - 60 g di farina di mandorle | 125 g di zucchero - 1 pizzico di sale | 125 gr. burro ammorbidito | 2 uova intere | 1 limone - 4 g di lievito in polvere per dolci | 200 g di marmellata di fragole | 200 g di fragole fresche - lamponi - 1 cucchiaio di zucchero a velo
Versate all’interno di una ciotola capiente la farina setacciata insieme al cacao e alla cannella. Mescolate e poi aggiungete anche la farina di mandorle, lo zucchero e il sale.
Tagliate il burro a tocchetti e aggiungetelo al resto degli ingredienti versati nella ciotola. Cominciate ad impastare: lavorate l’impasto a mano o con il gancio, ma in ogni caso dovrete formare una sorta di palla. Avvolgetela in un foglio di pellicola trasparente e lasciatela in frigorifero a riposare per almeno 30 minuti.
Riprendete i tre quarti dell’impasto riposato e stendetelo su un piano da lavoro un po’ infarinato con l’aiuto di un mattarello.
Rivestite uno stampo da crostata con la base preparata e premetelo bene poi bucherellate la base con i rebbi di una forchetta ed eliminate la pasta in eccesso.
Dovrete utilizzare la pasta avanzata per creare le strisce sulla parte superiore. Impastate di nuovo il resto della pasta avanzata e stendetela con il matterello tagliando delle strisce larghe.
Riempite la base della torta con la marmellata di fragole e create creare l’intreccio sopra la marmellata: infornate e lasciate cuocere per circa 25 minuti fino a quando non sarà dorata.
Togliete dal forno, lascia raffreddare e togliete la torta dallo stampo, poi cospargete la superficie con lo zucchero a velo e decorate con le fragole e i lamponi.

[photo courtesy of thinkstock]

In sostituzione del ribes e della marmellata di ribes adoperiamo invece la marmellata di fragole, le fragole e i lamponi per decorare la superficie della crostata ottima per la merenda o come dessert un po’ rustico.  Provate anche la versione vegana della torta linzer, i biscotti linzer ispirati all’omonima torta o la crostata Saint Vincent.

Commenta!

Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

Articoli Correlati
Frolla con fichi caramellati

Frolla con fichi caramellati

  Fichi e marmellata sono gli ingredienti principali per un dolcetto estivo facile facile da preparare: la frolla con i fichi caramellati è una ricetta che vi consente di preparare un […]

Crostata alle banane e fragole

Crostata alle banane e fragole

Fragole e banane rappresentano, insieme, un’accoppiata vincente. Potevo dunque lasciarmi sfuggire una tale ed allettante crostata con crema pasticcera? Si tratta del dolce ideale da servire a fine pasto, ottimo […]

Crostatine di pasta frolla con panna e fragole

Crostatine di pasta frolla con panna e fragole

Ecco una ricetta semplice e velocissima per confezionare 12 crostatine di pasta sfrolla con panna e fragole. Per la loro realizzazione occorrono: una pasta frolla già confezionata di qualsiasi marca […]

Crostata alle fragole e crema cotta

Crostata alle fragole e crema cotta

All’apparenza sembra quasi un clafoutis, ma non lo è. Ha una base di pasta frolla ed un ripieno di crema cotta questa crostata alle fragole e crema. Si tratta di […]

Dolci per bambini, le crostatine con crema e mirtilli

Dolci per bambini, le crostatine con crema e mirtilli

Da piccola tra i miei dolci preferiti rientravano le crostatine di una nota marca di merendine. Non mi importava che fossero al cioccolato, alla crema o alla marmellata. L’importante era […]