Crema al caffè con il bimby

 

22 Dicembre 2010
0 commenti

Il suo profumo ci sveglia ogni mattina, lo beviamo a colazione per darci la carica per affrontare la giornata, quasi sempre alla fine del pranzo, spessissimo per fare pausa e, quando serve, anche per aiutarci a mantenere alta la concentrazione: il caffè, la nostra bevanda analcolica in assoluto più nazionalpopolare, pare proprio essere una costante irrinunciabile, tanto che – si sa – ogni occasione è  buona per concedersi una tazzina.

La ricettina facile e svelta che vi propongo oggi, che tornerà sicuramente molto utile per farcire crostate, torte, biscottini, dolcetti e sbizzarrirsi in cucina in mille altri modi, permetterà di preparare in pochi minuti con il bimby una cremina al caffè delicata nella consistenza e comunque marcata nel sapore. La dose di zucchero consigliata è di 140 grammi, quota che fa di questa crema un composto molto dolce: in caso si volesse stemperare questo suo forte accento zuccherino, basterà far scendere la dose a 130 gr per sentire già una certa differenza.

Crema al caffè con bimby





140 gr. zucchero | 60 gr. farina 00 o maizena | 1/2 lt. latte | 2 uova intere | 30 gr. burro morbido | 100 gr. caffè ristretto | 1 pizzico sale
Versare tutti gli ingredienti nel boccale, azionare per 8 minuti a 80°, a velocità 4.
Travasare la crema così ottenuta dal boccale in un recipiente a parte.
Lasciar freddare la crema.

[photo courtesy of Modernist Cuisine]

Il caffè, oltretutto, è una bevanda che ha dalla sua più di una virtù: antiossidante e cioè contenente sostanze flavonoidi che vanno a contrastare l’invecchiamento cellulare,  ha fra l’altro il pregio di favorire la digestione, di contribuire alla prevenzione della formazione dei calcoli alla cistifellea, di contenere 3 importanti sali minerali (il potassio, il magnesio e il fluoro) e di essere davvero leggera: una sola tazzina di caffè espresso apporta circa 2 calorie, a differenza per esempio di quello amaro e macchiato con il latte che invece ne ha circa 10, o di quello nero zuccherato che arriva comunque a sole 45. E quello decaffeinato? Dal sapore leggermente diverso dal caffè normale, si ottiene privando della caffeina il caffè crudo non ancora tostato con il diclorometano, un  solvente che viene eliminato attraverso una fase successiva di vaporizzazione. Una curiosità: il numero stimato di tazzine di caffè bevute ogni giorno in Italia ammonta a 20 milioni…non male!

Articoli Correlati
Zabaione al caffé con il bimby

Zabaione al caffé con il bimby

Buon sabato! Non so voi, ma a me queste temperature polari stanno facendo venire un appetito di quelli micidiali, ed è appunto per questo che oggi ho pensato ad una […]

Ciambella al latte con crema di arancia con il bimby

Ciambella al latte con crema di arancia con il bimby

Di nuovo venerdì e finalmente profumo di week end in arrivo! Il dolcetto che vi propongo oggi, una  soffice ciambella al latte con crema di arancia, è uno di quelli […]

Plum cake al caffè con il bimby

Plum cake al caffè con il bimby

Per una caffeinomane come me, impossibile non provare prima o poi a mettermi all’opera per sfornare un dolcetto come questo: il plum cake mi è sempre piaciuto e finora ne […]

Come fare la nutella con il bimby

Come fare la nutella con il bimby

Avete voglia di preparare una deliziosa crema al cioccolato che assomigli alla nutella e non sapete come fare? Beh oggi vi spiego come preparare la nutella con il bimby e […]

Ricetta della crema pasticcera con il bimby

Ricetta della crema pasticcera con il bimby

La crema pasticcera è uno degli ingredienti fondamentali nella preparazione di molti dolci ma purtroppo non è molto facile da preparare, se però avete il bimby nella vostra cucina vi […]