Dolci cotto e mangiato, il semifreddo al caffè

 

21 febbraio 2011
0 commenti

Probabilmente tutti conoscete il latte condensato. Io lo associo più che altro alla mia infanzia, quando a volte capitava di fare merenda con una fetta di pane spalmata con il latte condensato. Per anni non l’ho più visto in casa nè tantomeno acquistato fino a quando non me lo sono ritrovato come ingrediente nella preparazione di alcuni dolci: ecco l’occasione che me l’ha fatto riscoprire.

Questo tipo di latte che viene reso conservabile grazie all’evaporazione, ossia perchè viene sottratta l’umidità, tanto da prendere anche il nome di latte evaporato (Wikipedia docet), è l’ingrediente principale di questo semifreddo al caffè, uno dei dolci al cucchiaio preparati di recente, che mi è piaciuto di più. La ricetta del semifreddo al caffè proviene dalla fortunata rubrica di Studio Aperto, Cotto e Mangiato. La sua preparazione consiste in poche e semplici mosse: innanzitutto nel  montare la panna fresca e tenerla al freddo. Unire i tuorli con il latte condensato e amalgamarli con una frusta.

Semifreddo al caffè





500 gr. panna fresca | 2 tuorli | 170 gr. latte condensato zuccherato | cucchiaio caffè liofilizzato | q.b. cacao amaro in polvere
In una grande ciotola montare la panna fresca. In un'altra unire i tuorli con il latte condensato e mescolarli con le fruste.
Mescolare in un bicchiere 4 cucchiai di panna fresca con 4 cucchiai di caffè liofilizzato. Unire questo composto alle uova e mescolare con le fruste.
Infine unire tutta la panna montata facendo attenzione a non farla smontare. Versare il compoto in uno stampo da plum cake o in tanti stampini monoporzione e far riposare in freezer per 10 ore.
Servire con una spolverata di cacao amaro.

[photo courtesy of Thinkstock]

Amalgamare 4 cucchiai di panna fresca con altrettanti di caffè liofilizzato ed unirla alle uova. Unire infine la panna avendo cura di non farla smontare e versare il composto in uno stampo da plum cake o in singoli stampini monoporzione e farli  riposare in freezer per una decina di ore per farli solidificare. Attenzione il semifreddo al caffè di Cotto e Mangiato crea dipendenza! E per renderlo ancora più invitante guarnitelo con qualche chicco di caffè, una fogliolina di menta ed una spolverata di cacao amaro in polvere.

Commenta!

Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

Articoli Correlati
Cotto e mangiato, i mini cheese cake

Cotto e mangiato, i mini cheese cake

Che ne dite di un cheese cake in versione mini? L’idea viene da cotto e mangiato ed a me è sembrata carina. La preparazione base è identica a quella di […]

I dolci di cotto e mangiato, le fragole crema e panna

I dolci di cotto e mangiato, le fragole crema e panna

E semplicità è la parola d’ordine per questo dessert: fragole, crema e panna. Alternati sapientemente (volendo anche insieme a dei cubetti di pan di spagna come ho fatto io) creano […]

Cotto e mangiato, la mousse di fragola

Cotto e mangiato, la mousse di fragola

E visto che sia le temperature che la stagione lo permettono, che ne dite di preparare una fresca e golosa mousse di fragole? Trovo che sia un dolce perfetto per […]

Cotto e mangiato, il tiramisù estivo

Cotto e mangiato, il tiramisù estivo

Se parliamo di tiramisù viene subito in mente quello classico, al caffè, con la crema di mascarpone ed i savoiardi. Niente male, soprattutto se amiamo il caffè, ma che ne […]

Cotto e mangiato, il gelato fragole e panna

Cotto e mangiato, il gelato fragole e panna

Con l’estate alle porte la voglia di gelato è dietro l’angolo. E quale miglior ricetta di gelato se non quella di Cotto e Mangiato per poter soddisfare la nostra voglia […]