La confettura di Natale di Salvatore De Riso

 

6 Dicembre 2010
0 commenti

 

Sabato sono tornata a casa dopo il mio giretto di commissioni mattutine e rientrando ed accendendo la tv mi sono ritrovata davanti Salvatore De Riso intento a preparare una confettura definita natalizia. Quello che mi ha lasciato letteralmente senza parole ed ha fatto si che rimanessi incollata davanti la televisione, è stato il lunghissimo elenco di ingredienti (tutti rigorosamente ipercalorici) che andava man mano aggiungendo al composto.

Davvero da non credere, ha utilizzato di tutto e di più giustificandosi con il fatto che stesse prediligendo gli ingredienti che caratterizzato solitamente i dolci di natale. Detto questo partirei con la lista degli ingredienti, della confettura di natale ma, mi raccomando, non spaventatevi: mele,  ribes canditi,  bacca di vaniglia, uvetta sultanina, prugne secche, cedro candito, datteri, buccia di limone e aranciafichi secchi bianchi, pere sciroppate , albicocche candite, pinoli, noci e mandorle.

Ok, ci siete ancora? Bene, questa marmellata si prepara mettendo a bollire delle mele tagliate a spicchi in acqua, con l’aggiunta di una bacca di vaniglia. Si fa riposare una notte ed il giorno dopo si procede mettendo sul fuoco ed aggiungendo lo zucchero ed il resto degli ingredienti. La particolarità è che si farà cuocere solo una decina di minuti, e che non ci sarà bisogno di aggiungere gerlatine o addensanti vari perchè ci pensano già le mele sprigionando la pectina.

Marmellata natalizia





1,5 kg. mele | 1,3 lt. acqua | 1 kg. zucchero | q.b. ribes canditi | 1 bacca di vaniglia | 100 gr. uvetta sultanina | 100 gr. prugne secche | 100 gr. cedro candito | 100 gr. datteri | 100 gr. scorza di limone e di arancia | 200 gr. fichi secchi bianchi | 200 gr. pere sciroppate | 200 gr. albicocche candite | 100 gr. pinoli | 100 gr. noci e mandorle
Mettere a bollire un kg e mezzo di mele tagliate a spicchi con 1,3 lt di acqua. Fare bollire e mettere a riposare una notte.
Il giorno dopo rimettere sul fuoco ed aggiungere lo zucchero, dei ribes canditi, la bacca di vaniglia, l'uvetta sultanina, le prugne secche, il cedro candito, i datteri, la buccia di limone e arancio, i fichi secchi bianchi ,le pere sciroppate, le albicocche candite, i pinoli le noci e le mandorle.
Fare cuocere il tutto per dieci minuti circa.

[photo courtesy of Consulat de la Boirie]

La marmellata natalizia può essere anche conservata in vasetti sterilizzati e conservata a lungo se non riuscite ad utilizzarla tutta. Dimenticavo, Salvatore De Riso l’ha utilizzata come accompagnamento a dei plumcakes alla vaniglia e mandarino.

Articoli Correlati
Torrone di cioccolato con le mandorle

Torrone di cioccolato con le mandorle

Quando si avvicinano le feste natalizie inizia anche la nostra ricerca per i dolci di Natale più buoni da preparare. Molti di noi hanno del tempo a disposizione durante tutto […]

Lo zelten, un ricco dolce di Natale

Lo zelten, un ricco dolce di Natale

Come vuole la tradizione i dolci di natale sono ricchi, molto calorici e pieni di ingredienti. Lo zelten, un dolce tipico del Trentino Alto Adige, non fa eccezione. Fichi, noci, […]

Dolci di natale, lo stollen

Dolci di natale, lo stollen

Oggi ci spostiamo in Germania alla scoperta di uno dei dolci tipici tedeschi natalizi: lo stollen. Lo stollen altro non è che un pane dolce lievitato, arricchito con uvetta, mandorle […]

Dolcetti per natale 2010, le mincepies, ovvero le tortine di frutta speziata

Dolcetti per natale 2010, le mincepies, ovvero le tortine di frutta speziata

A dir la verità non le conoscevo fino a qualche mese fa, poi per caso mi sono imbattuta in un sito dedicato all’Irlanda e queste tortine venivano citate come dei […]

Un dolce classico di natale in versione mini, i panettoncini con l’uvetta

Un dolce classico di natale in versione mini, i panettoncini con l’uvetta

Quale dolce vi fa pensare immediatamnete al natale? A me senza dubbio il panettone (anche se preferisco di gran lunga il pandoro). Il panettone è il dolce lievitato che rievoca […]